Inquietudine teorica e strategia del gigioneggio

25 febbraio 2008

Dirty Dancing

Carlo (con aria sofferente) – alla fine farò danza
[gli altri personaggi rimangono un secondo in silenzio, poi si guardano in attesa che qualcuno parli per tutti]
Alessandro – ..non ti farà sembrare una checca?
Carlo – ?
Alessandro – intendo che potresti essere sfottuto, o chessò io
Carlo – …
Antonio (strafottente) – beh comunque io non ce le avrei mai le palle
Carlo – …..
Febo – vabè che c’entra, non è una questione di…
Antonio (sentenzioso) – non diciamo cazzate, invece è proprio una questione di.
Luca – stavolta sono d’accordo, il punto è la checcaggine
Febo – ma che significa…
Lermo – Ma ci sono altri maschi almeno?
Carlo – …..
Lermo – Ma cosa dovrai fare? cioè, alla fine di che si tratta? è una specie di palestra…?
Carlo – sì, no, in pratica, è una specie di…
Alessandro (lapidario) – …una specie di suicidio sociale.
[risate]
Antonio – ci sono altri maschi o no? caso mai se ci sono altri maschi…
Alessandro (a voce alta e chiara)– caso mai se la fa buttare in culo.
[gli altri personaggi ridono sguaiatamente, mentre Alessandro, per strappare qualche risata ai camerati, schernisce Carlo con il cosiddetto gesto “del cannolo”. Alcuni dei personaggi, coinvolti dallo spirito cameratesco, gli ringhiano con tono gutturale “ta piaci o cannolu ricchiella?” e “alliccami i paddi ricchiuni!”]
[Carlo tace, visibilmente a disagio. Gli altri si sforzano di ricomporsi schiarendosi la voce]
Lermo – Ehm, dunque.
Carlo – …comunque dal punto di vista atletico…
Antonio – Ma che dici?
Carlo – No vedi che come potenziamento fisico è molto efficace
Antonio – Ma non credo proprio
Luca – Mh mh anch’io la penso così
Febo (simulando serietà) – dai và ragazzi
Carlo – No scherzi a parte, non ce l’avete presente Nuraief?
Lermo – E chi è?
Luca – Un ricchione amico suo
[risatine]
Carlo – È un ballerino famosissimo…
Antonio – Ci avevi azzeccato allora
[risate mal trattenute]
Carlo – Dai non sto scherzando
Alessandro – No è vero lo conosco anch’io, è morto di aids vero?
Carlo – Dai cazzo non sto scherzando
Alessandro – Ma nemmeno io guarda! è morto di aids davvero, no?
Carlo – ……mhh……
Alessandro – era russo no?
Carlo – sì sì, mi pare di sì
Alessandro – Fu esiliato dalla russia tipo per vent’anni?
Carlo – ……
Alessandro – Finchè Gorbacev non lo richiamò personalmente, mi pare. No?
Carlo (incredulo) – …ma dai?? Davvero??
[tutti si guardano interrogativi]
Alessandro – Carlo…
Carlo – sì?
Alessandro – Tu non sai chi sia nureyev vero?
Carlo – …sì…un ballerino…
Alessandro – Non l’hai mai sentito nominare vero?
Carlo – …me ne ha parlato oggi maria…
[Tutti prorompono in un “ahhh”, mandando più o meno indirettamente a fanculo carlo. Quindi subentra la calma, e tutti i personaggi si rendono conto che per tutto il tempo Alberto se n’è stato in disparte chino sul cellulare]
Carlo – Che fai Lalbo?
Alberto – Ti sto salvando in rubrica come “Billy Elliot”

Annunci

16 commenti »

  1. penso che questa sia la cosa più bella che abbia mai letto dai tempi di una conversazione su msn da casa di musolino con ale luca e febo. pura pop art.
    vi faccio notare che dove si parla di ricchioni, lì c’è un tringali onniscente.

    Commento di Ciarbuèn — 25 febbraio 2008 @ 10:10 pm | Rispondi

  2. magari anche con la i

    Commento di Ciarbuèn — 25 febbraio 2008 @ 10:16 pm | Rispondi

  3. “vi faccio notare che dove si parla di ricchioni, lì c’è un tringali onnisciente.”

    Bravo mi piaci.

    Commento di Un passante coi baffi — 26 febbraio 2008 @ 12:18 am | Rispondi

  4. Peccato gloriella

    Commento di Fanclub di Gloria, tessera #1 — 12 marzo 2008 @ 11:34 pm | Rispondi

  5. Hola. Soy un profesor español Lo siento pero no hablo italiano. Probablemente podéis entender lo que digo. Veo que tu “post” tiene que ver con el matrimonio homosexual. Por eso creo que -si queréis- podrías firmar el manifiesto por la diversidad que he elaborado.
    Este fue un artículo que en su momento escribí:

    Ieri è stata approvata la legge che permetterà il matrimonio omosessuale. Felicitazioni a tutte le persone che la stavano aspettando. E’ un momento storico per questo Paese. Però solo questo non basta. Sfortunatamente esiste molta omofobia. E indipendentemente dalla legge, bisogna educare la nostra gioventù a comprendere le differenze tra i vari orientamenti sessuali. La legge deve servire come linea guida per lavorare in una direzione: che finisca l’omofobia. MA E’ PROPRIO IL SILENZIO CHE CREA L’OMOFOBIA. Per questo motivo dobbiamo fare qualcosa di positivo: l’educazione è fondamentale per distruggere i pregiudizi. E non è necessario essere omosessuali per essere convinti che questa sia la strada giusta da percorrere. Tra le persone non esistono caste, dev’esserci solo dignità e contro l’omofobia, la legge e l’educazione. Juan José Alonso Tresguerres

    Este pequeño artículo fue publicado en un foro italiano en el 2005, traduciendo el artículo mío que había sido publicado previamente en un periódico español. Entonces decía que a parte de la ley que reconocía el matrimonio homosexual es necesario educar en la diversidad sexual para luchar contra los prejuicios…La ley y la Educación son los dos pilares que acabarán con la discriminación y la homofobia. Porque el silencio permite que siga existiendo la homofobia.

    Os invito a firmar el Manifiesto por la diversidad:

    Puedes firmarlo en la página de petition on line. Está en inglés pero es el mecanismo para firmar es fácil: al pichar el vínculo entrarás en una página donde se expone el manifiesto. Debajo dice “Click here to tsign Petition”, es decir, “haz click aqué para firmar la petición”. La siguiente página sigue diciendo que has leído el manifiesto y que quieres firmar. Para ello, tienes que introducir el nombre y una dirección de correo electrónico. Si quieres también puedes dejar un comentario. Te da la opción para que la dirección del correo permanezca como privada, disponible a petición del autor o pública. Una vez ser rellenen esos 2 o 3 campos hay que pinchar en el botón que dice “Preview your signature”. Entonces se abre una tercera pantalla donde se ve cómo aparecerán los datos de tu firma. Ya sólo resta pinchar en el botón “Aprove your signature”, es decir, aprueba tu firma.

    Firmare el manifesto per la diversitá sessuale:
    http://www.petitiononline.com/juanat/petition.html
    Blog:
    http://juanat.wordpress.com/2008/03/26/educare-alla-diversita-il-silenzio-che-crea-lomofobia/

    Commento di juanat — 26 marzo 2008 @ 1:10 pm | Rispondi

  6. Dear Spanish friend, Querido amigo

    we appreciate your visit and your informations, i’ve just signed the Petition. Concerning this I perfectly agree with a spanish band which says nobody can impose you anything, you must feel free to do what you want of your body. We truly hope you feel welcome anytime in this blog, we really like foreign friends!
    Best italian regards

    somos feliz de recibir tuya visita y tuyas informaciones, yo he acabado de firmar la peticion. Personalmente concuerdo con un grupo musical de espana cuando dice nadie te debe imponer jamas, haz lo que quieras con tu cuerpo en plena libertad. Nosotros esperamos que te sientas siempre bienvenido en este blog, gustamos muchos los amigos y las amigas extranjeros.
    He he, disculpe mi espanol muy malo, soy mejor en ingles, y mias citaciones musicales.
    Saludos desde italia!

    Commento di Luca, oggi spanish caravan — 1 aprile 2008 @ 3:12 am | Rispondi

  7. TAGS:
    checche, danza, gag, macchissenefrega, maschilismo, omofobia, politically uncorrect

    TESTO (estratti):
    – non ti farà sembrare una checca? intendo che potresti essere sfottuto, o chessò io
    – stavolta sono d’accordo, il punto è la checcaggine
    – una specie di suicidio sociale.
    – caso mai se la fa buttare in culo.
    – “ta piaci o cannolu ricchiella?” e “alliccami i paddi ricchiuni!”

    IL NOSTRO SPERANZOSO AMICO:
    “Veo que tu “post” tiene que ver con el matrimonio homosexual”
    “bisogna educare la nostra gioventù a comprendere le differenze tra i vari orientamenti sessuali”

    Commento di Ciarbuèn — 1 aprile 2008 @ 10:29 am | Rispondi

  8. E’ chiaro che hai inventato di sana pianta il testo in spagnolo

    Commento di mio cugino mio cugino — 1 aprile 2008 @ 10:36 am | Rispondi

  9. povero fiducioso hombre… ma se non affrontassimo sti temi in maniera extreme, non saremmo noi.

    Commento di mio cugino mio cugino — 1 aprile 2008 @ 10:39 am | Rispondi

  10. “E’ chiaro che hai inventato di sana pianta il testo in spagnolo”

    Sto immaginando Gloria vestita da Morticia Addams che dice a Gomez “Mi eccita quando parli in spagnolo! Fallo ancora, ancora!”

    “povero fiducioso hombre… ma se non affrontassimo sti temi in maniera extreme, non saremmo noi.”

    ti quoto.

    Commento di Luca, oggi spanish caravan — 1 aprile 2008 @ 12:36 pm | Rispondi

  11. Hello, Lucca: Thank you for signing the petition.(Gracias por firmar la petición).
    The number of people signing is growing little by little (El númeero de personas que la están firmando crece cada día).
    Thank you for your hospitality (to your blog. (Gracias por invitarme a participar en tu blog)
    See you (Hasta luego)

    Commento di juanat — 1 aprile 2008 @ 5:13 pm | Rispondi

  12. Ah-ah-ah! Luca fa il padrone di casa! A me mi pare che si stia pigliando troppa confidenza…

    Commento di Mary jane — 1 aprile 2008 @ 8:57 pm | Rispondi

  13. Oh no, ora gloria mi punirà

    Commento di Luca — 2 aprile 2008 @ 1:13 am | Rispondi

  14. Secondo voi se scrivo “Secunnu mia chiddu è ricchiuni” lui lo capisce? (se tutto ciò vi sembra veramente troppo offensivo vi prego di cancellare questo commento)

    Commento di Il dottore pazzerello — 2 aprile 2008 @ 5:23 pm | Rispondi

  15. basta vi prego basta…a tutto c’è un limite, e prima o poi quel simpatico spagnolo riuscirà a tradurre questo blog e ci farà del male…

    Commento di Tequila — 2 aprile 2008 @ 6:02 pm | Rispondi

  16. Besame Febo. Besame mucho

    Commento di Un passante coi baffi — 2 aprile 2008 @ 8:22 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: